Berta e la scoperta della notte

Berta è una piccola lucertola un po’ verde e un po’ marrone e come ogni lucertola vive di giorno al sole e alla sera torna nella propria tana perché tutte le lucertole fanno così. La notte le fa paura, pensa sia feroce, spaventosa e pericolosa. Quando un giorno la notte arriva prima che Berta riesca a tornare nella tana. Berta è sola, spaventata. Mentre aspetta impaurita che la notte passi, osserva il cielo e con sua grande meraviglia trova nel cielo blu della notte una luce. Poi altre piccole luci. Berta scopre la luna e le stelle. Berta è sbalordita e contenta davanti allo spettacolo della notte stellata. Felice  e tranquilla si addormenta. Al risveglio Berta passeggia, mangia e alla sera torna nella tana perché fa freddo ma è un po’ cresciuta: ora Berta non ha paura della notte, perché sa che è calma e tranquilla.

Berta la lucertola, di Simona Gambaro, Romina Panero e Paolo Rocca, Edizioni Artebambini,2011

Berta la lucertola è un albo illustrato edito dalla casa editrice Artebambini nel 2011. Gli autori dell’albo sono Simona Gambaro, Romina Panero e Paolo Rocca. Esso costituisce l’inizio di una trilogia in cui i personaggi dei diversi libri sono tutti insetti: la lucertola Berta, la vespa Teresa e il Signor Formica.

L’albo illustrato ha un formato di 21×21 , la copertina è rigida, in cartone.

Le illustrazioni sono realizzate attraverso la tecnica del collage. Fotografie strappate o ritagliate sono utilizzate sulle pagine bianche per costruire fondali.

Berta ci viene presentata in un ambiente caldo e tranquillo in cui il bianco della pagina fa da padrone e nel quale si scagliano dettagli di fiori, erba, cielo, nuvole a costruire il paesaggio. Le illustrazioni mostrano la serenità della vita di Berta davanti a ciò che già conosce e a cui è abituata. Anche i colori stessi utilizzati per la costruzione dell’ambiente richiamano i colori della lucertola: marrone e verde. Tutto sembra appartenere a Berta.

L’ambientazione, e anche la tecnica di realizzazione delle illustrazioni, cambia in parte quando Berta, al caldo nella sua tana, pensa alla notte. I pensieri, le angosce, le paure di Berta sulla terribile notte sono espressi graficamente attraverso l’uso di linee, scarabocchi di color nero, con qualche aggiunta di rosso. Colori che richiamano la paura. Berta non compare più, è letteralmente sommersa, sovrastata dalla sue paure derivanti dai suoi pregiudizi.  Ma nel momento in cui conoscere e affrontare la notte reale ecco che il metodo grafico di restituzione cambia: grosse campiture di blu riempiono la pagina. Il colore nero, pauroso e frenetico dei pensieri di Berta non c’è. Ed ecco che compaiono piccole luci rese con pennellate sulla campitura. Ora un altro elemento grafico di novità compare nel libro: l’utilizzo di un dipinto ( Notte stellata di Vincent Van Gogh) per rappresentare la notte stellata, notte che alla fine della storia è usata dalla giovane lucertola come coperta perché ora non fa più paura.

Le scelte iconografiche degli autori ben rappresentano i sentimenti e il percorso di Berta davanti alla notte. Il libro permette ai bambini di affrontare differenti tematiche e di poter in questo modo aprire i propri orizzonti: lotta alle paure e ai pregiudizi, apertura mentale davanti a ciò che non si conosce, avvicinamento all’arte. Tutti questi temi vengono affrontati in modo semplice ed indiretto. Non sono mai dichiarati ma velati dietro alle parole di un linguaggio iconografico semplice e coinvolgente. Berta durante la sua avventura impara a combattere le sue paure. Paure che derivano dalla non conoscenza, dai pregiudizi e che solo l’esperienza e, quindi, la conoscenza diretta possono abbattere e anzi far comparire qualcosa di meraviglioso come una “notte stellata”.

Un albo semplice e meraviglioso, ricco di suggestioni e riflessioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...