Le cose che passano

Oggi vi parlo di un piccolo capolavoro, “Le cose che passano”, nato dal genio di Beatrice Alemagna, eclettica autrice ed illustratrice per l’infanzia.

Il libro, edito da TopiPittori, è un susseguirsi di situazioni che passano. “Nella vita”, infatti, “molte sono le cose che passano. Si trasformano, se ne vanno.”

Il sonno finisce, le ferite guariscono, la musica vola via, il fumo evapora, la paura se ne va, i capelli cadono, e così via. Certe cose, invece, ritornano sempre, come la polvere.


Ed ecco che dopo una lista di trasformazioni, solo una cosa è destinata a durare: l’affetto della mamma. È un’immagine, l’abbraccio tra una bambina e la sua mamma, che ci comunica cosa non svanisce mai.


L’ autrice gioca, con grande astuzia e semplicità, con le illustrazioni per raccontarci il cambiamento, lo svanire. Pagine di carta semplice si alternano a pagine di carta da lucido opaca. La trasparenza ed il sovrapporsi di quest’ultime permetteno di far comparire e scomparire elementi dalle illustrazioni.

Il tratto è semplice ed ha grande potere comunicativo.Tutto ciò diviene strumento per costruire la narrazione ed il suo messaggio. Il mondo è fatto di situazioni che passano e si trasformano. Solo gli affetti, quelli veri e puri, come quello di una mamma, restano. I legami sono duraturi.
Un libro delicato e poetico che può parlare ai bambini del mondo e del suo trasformarsi ed anche del legame materno.
Un altro capolavoro di Beatrice Alemagna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...