La bugia

Eccomi qui con un nuovo e bellissimo albo illustrato di cui parlarvi: La bugia scritto da Catherine Grive e illustrato da Frédérique Bertrand, edito in Italia per Lapis edizioni.

Una bimbina, un giorno come tanti altri, quasi senza accorgersene, dice una piccola bugia. Come è successo? La bambina non lo sa. Ma, ora, quella piccola bugia è lì con lei, come un piccolo pallino rosso, e diviene sempre più grande e grossa, sempre più ingombrante. La piccolina è turbata. Come fare per liberarsene? Tante domande affollano la sua mente: le persone credono ancora a chi ha detto una bugia? Le persone vogliono bene a chi dice una bugia? Non sa proprio come fare! Fino a quando, a tavola, mamma e papà, con una semplice domanda, l’aiutano a trovare il coraggio di scoppiare con uno spillo quell’invadente pallino rosso. La verità ha scacciato la bugia, ora la bambina può ritrovare il sorriso.

Una storia semplice, così come il testo che la racconta. Poche e semplici frasi raccontano la prima bugia, quel senso crescente di paura e ansia dovuto a una piccola falsità detta senza nemmeno accorgersene. La storia di un viaggio interiore reso visibile dall’uso sapiente del piano simbolico: un pallino rosso sempre più grande e ingombrante rappresenta la bugia. Il libro rende visibile come quei pallini rossi si aggrappano a noi e alle relazioni che intrecciamo con gli altri. Per questo è importante con uno spillo di verità farle esplodere, così da ristabilire serenità e pace.
Le illustrazioni che accompagnano il testo, nella semplicità dei tratti, sono in grado di trasmettere un messaggio al lettore e di coinvolgerlo.
Un super si!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...