La cosa più importante

Oggi scopriamo insieme “The important book”, scritto dall’autrice americana Margaret Wise Brown ed illustrato da Leonard Weisgard, che approda in Italia nel 2018 grazie alla casa editrice Orecchio Acerbo con il titolo “La cosa più importante” . Un albo illustrato che è un piccolo tesoro, un classico americano, pubblicato per la prima volta nel 1949 per Harper & Brothers.

Il libro indaga poeticamente la realtà intorno a noi. Il testo, semplice e ripetitivo, accompagna alla ricerca della “cosa più importante” di oggetti ed elementi della vita quotidiana, nello stesso modo in cui farebbe lo sguardo pieno di meraviglia e curiosità di un bambino. Dapprima si racconta la caratteristica principale di quell’elemento/oggetto per passare a descriverne altre e richiudere il discorso sottolineandone nuovamente quella più importante.
In questo modo scopriamo che la cosa più importante di un cucchiaio è che lo usi per mangiare, di una mela invece è che è rotonda, di una margherita è che è bianca… E così via.
Fino ad arrivare alla doppia pagine finale in cui si legge:

“LA COSA IMPORTANTE
DI TE
È CHE TU SEI TU.
E’ VERO CHE SEI CRESCIUTO,
E CHE ORA SEI UN BAMBINO,
E CHE DIVENTERAI
UN UOMO
O UNA DONNA.
MA LA COSA PIÙ IMPORTANTE
DI TE
È CHE TU SEI TU.”

Un albo illustrato che, utilizzando proprio il modo di guardare curioso e meravigliato dell’infanzia verso le cose semplici della vita, riesce a parlare di identità e di essenza. Un libro che mette ordine alla realtà, la rivela chiara e trasparente.
Il mondo si definisce in base al nostro sguardo, all’importanza che attribuiamo a ciò che è intorno a noi, alle caratteristiche che sappiamo cogliere.
Tutti vediamo il mondo diversamente. Noi stessi siamo diversi e in quanto unici siamo importanti. Ed è questa “la cosa più importante” che il libro ci ricorda.

Albo illustrato di grande qualità, oltre che per la poesia delle parole di Margaret Wise Brown, per la bellezza e l’originalità delle illustrazioni di Leonard Weisgard. Immagini a doppia pagina, ricche di dettagli in cui i colori si alternano al bianco e nero donando alla storia ritmo.

Un libro che funziona ancora perfettamente, nonostante i suoi anni, perché racconta con semplicità.
Un libro che si presta alla lettura in classe, spunto per attività di riflessioni su noi e sul mondo ma anche per attività di descrizione e per apprendere l’uso degli aggettivi.
Insomma davvero prezioso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...